Progetti

Battiti

Acceleratore per start up ad alto impatto sociale e ambientale

Battiti è il percorso di accelerazione e validazione dedicato a startup a impatto sociale, ambientale e culturale del territorio emiliano promosso dalla nostra Banca con il contributo tecnico di Kilowatt. Il progetto nasce nel 2018 da una conoscenza diretta del mondo dell’incubazione e dell’accelerazione di impresa e dalla volontà di adattare strumenti, approcci e strategie alle peculiarità dei nostri territori di competenza.

La call della terza edizione è aperta dall’8 giugno al 19 settembre 2021!

Battiti si rivolge a startup già costituite, progetti di impresa non ancora avviati e spin-off e progetti di aziende già esistenti, purché abbiano i seguenti requisiti: 

> sede sul territorio emiliano (province di Piacenza, Mantova, Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Bologna);

> un prodotto o servizio capace di rispondere ai principali problemi sociali e ambientali e pronto per essere testato sul mercato o già in fase di validazione.

Alle startup è offerto gratuitamente un accompagnamento “sartoriale”, da un team dedicato (una figura senior di Kilowatt e una del team di MUG / Emil Banca, un mentor di settore presente nel territorio) che la condurrà: 

• in un percorso di sei mesi di formazione, mentoring, progettazione e realizzazione del test di mercato, a partire da ottobre 2021; 

• nella creazione di strumenti per definire il proprio business model a impatto;

• in attività di mentoring e consulenze per validare ulteriormente il prodotto o servizio e gestire la complessità dei primi passi sul mercato.  

Per partecipare a Battiti bisogna scaricare il materiale di candidatura, compilarlo e inviarlo entro il 19 settembre 2021 all’indirizzo email mug@emilbanca.it. Qui sotto trovi tutti i riferimenti.

L’impatto non si fa da soli. Battiti è un percorso di accelerazione di ecosistema che si basa su una logica collaborativa e corale di sostegno alla nuova impresa. Battiti attiva reti di imprese, finanza cooperativa, innovazione a sostegno dell’impresa a impatto sociale e ambientale. Con Battiti vogliamo mettere a sistema le potenzialità e le opportunità presenti nell’area emiliana per generare o consolidare una nuova impresa a impatto sociale, ambientale e culturale.

Per informazioni: mug@emilbanca.it  

I partecipanti della seconda edizione (2019-2020):

Baumhaus vuole costruire un modello formativo di qualità, all’altezza dei desideri delle nuove generazioni e a prova di futuro. Immagina un ecosistema aperto di enti di formazione, scuole, istituzioni e imprese del territorio che sia in grado di rispondere in modo efficace, inclusivo e trasformativo ai bisogni delle ragazze e dei ragazzi, anche in situazione di svantaggio sociale.

Solletico è un team giovane, multidisciplinare e professionale che propone una nuova idea di Accoglienza nei contesti residenziali. Il progetto nasce dall’attenzione ai bisogni del caregiver, che deve affrontare una situazione di cambiamento.

Squiseat vuole diminuire lo spreco alimentare attraverso un approccio sostenibile e totalmente basato sull’economia circolare, sfruttando le eccedenze di fine giornata, in modo totalmente flessibile attraverso il food delivery.

Artplace Museum è un’applicazione iBeacon-ready sviluppata appositamente per dare voce al patrimonio italiano di palazzi storici, edifici religiosi, musei, borghi ed il paesaggio. L’applicazione è ideata come un network per la condivisione di un numero sempre crescente di musei e punti di interesse digitalizzati.

Il racconto della seconda edizione:

> Misurare l’impatto, la I Mentors’ Evening: intervista ad Artplace Museum

> Prototipazione e testing

> Unicità, benchmarking e clienti: intervista a Baumhaus

> L’impatto: intervista a Solletico

> Conoscere i clienti e validare il problema: l’intervista a Squiseat

> Battiti 2019-2020: al via la seconda edizione del percorso

I partecipanti della prima edizione (2018-2019)

Cartiera Cooperativa Sociale (Bologna) accompagna all’inserimento lavorativo persone in condizioni di disagio e in particolare richiedenti asilo e migranti, attraverso lo sviluppo di specifici percorsi di formazione e la realizzazione di prodotti artigianali realizzati con tessuti pregiati nell’ambito della moda made in Italy. 

Bio D’Op (Cremona-Mantova), market-place virtuale sviluppato dai produttori del bio-distretto territorio, per agevolare la filiera corta dell’agro-alimentare e per incentivare la vendita e l’acquisto tramite canali media di prodotti alimentari biologici, mettendo in contatto in modo diretto e senza intermediari i contadini e i piccoli produttori con le attività e le imprese del territorio.

MIX (Ferrara), una piattaforma digitale creata per comunicare e promuovere il patrimonio culturale con nuove tecnologie digitali. Si compone di un webtool per caricare i contenuti in maniera semplice, senza conoscere linguaggi di programmazione, e di una serie di applicazioni mobili per smartphone, tablet, smartglass che sfruttano la realtà virtuale, aumentata e mixata.

MUG newsletter