NewsArticoli

Battiti: la verifica delle ipotesi e intervista ad Aquaponic Design

Il 30 novembre ha avuto luogo il terzo incontro di Battiti, il percorso di accelerazione dedicato a startup che vogliono generare un cambiamento positivo sulla società e pronte a testare un prodotto o servizio sul mercato.

I team hanno riflettuto sul segmento di pubblico più cruciale per la proposta di valore del prodotto o servizio da testare. Molte delle energie di questa fase sono state dedicate a esplicitare la propria unicità e a definire l’ipotesi più rischiosa per il proprio progetto: il dato per scontato nei confronti del segmento di pubblico più rilevante, ciò che, se non viene verificato, potrebbe determinare il fallimento dell’accesso al mercato. Il test – su cui abbiamo lavorato durante tutta la giornata – consiste proprio nella verifica delle ipotesi di partenza, attraverso un confronto diretto con il pubblico di riferimento.

A seguito della formazione in plenaria, ciascun team ha avuto occasione di confrontarsi con una persona esperta del proprio settore, a proposito di pubblici e ipotesi. Dopo un primo passaggio tra Benedetto Linguerri di Localtoyou e Pasto Nomade, Aquaponic Design ha avuto occasione di confrontarsi con Irene Ameglio, attivista e fondatrice di Roomenta ed esperta di campaigning. Durante lo scambio Irene ha dato consigli su come identificare e coinvolgere in fase di test il segmento identificato dal team.


Collegamento Irene Ameglio e Francesco di Aquaponic Design

Passando a parlare di mobilità sostenibile, il team di Lyf si è confrontata con Mauro Bigi, esperto di sostenibilità. Il confronto ha contribuito a definire ulteriormente la proposta di valore della startup così come del segmento di pubblico a cui fare riferimento per l’ideazione del test.

Collegamento fra Mauro Bigi con Pietro di Lyf

Il terzo mentor coinvolto è stato Luca Padova di Baumhaus. Luca ha aiutato il team di Bangherang nel definire meglio le caratteristiche del segmento più rilevante, a partire da considerazioni sulle risorse a disposizione delle scuole per progetti di educazione non formale.

Collegamento fra Luca Padova con Stefano e Alice di Bangherang

Come nel precedente articolo, abbiamo intervistato una delle realtà selezionate per questa edizione: Aquaponic Design.

Aquaponic design è una realtà fortemente legata ai valori della sostenibilità ambientale che sviluppa, nel campo dell’innovazione agricola, impianti di coltivazione acquaponica e fuori suolo personalizzata.

Il team di Aquaponic Design

Avete scelto un segmento molto particolare: chi, almeno una volta nella vita, ha comprato una pianta di aromatiche al mercato o al supermercato. Che cosa temete di dare per scontato di questo segmento di pubblico?

Rispetto al comportamento del nostro segmento, pensiamo che chi compra una pianta aromatica voglia curare e mantenere la pianta acquistata. Se così non fosse, anche l’acquisto della pianta rientrerebbe dentro dinamiche dell’usa e getta che comporterebbero un fallimento del mercato della nostra proposta.

In cosa Battiti ti ha aiutato maggiormente fino a oggi?Cosa avete imparato dal confronto con Irene Ameglio?

Ci ha aiutati a segmentare ulteriormente il pubblico. Quello che non avevamo pensato prima di questo confronto è che per quanto definito il nostro segmento poteva avere due componenti comportamentali differenti.

Grazie alla sua esperienza ci ha dato importanti spunti di riflessione per strutturare un piano di engagement del gruppo che vorremmo coinvolgere in fase di test. Ci ha aiutati ad adottare una logica di interazione programmata.

In cosa Battiti ti ha aiutato maggiormente fino a oggi?

Il metodo e gli strumenti fino ad ora condivisi ci hanno sicuramente aiutati in termini di progettazione ad impatto, non eravamo abituati a questa logica. È stato molto interessante la riflessione sul problema del segmento di pubblico, ad oggi siamo più in grado di interpretare i feedback spontanei da parte del nostro pubblico.

I ricchi spunti di questa giornata di formazione saranno sicuramente utili per la prossima occasione di formazione e per la fase di test. Il prossimo appuntamento di Battiti si terrà il 16 Dicembre una Mentors’ Evening: sarà l’occasione di verificare con esperte ed esperti la rischiosità delle ipotesi e delle azioni individuate dalle startup.

Ti potrebbe interessare anche

Evento finale Battiti 2021

Articoli

Evento finale Battiti 2021

1 Aprile 2022

MUG newsletter