NewsArticoli

Where’s MUG? Dalla carta al cantiere!

Nel mese di luglio il nostro progetto ha raggiunto un importante obiettivo: il cantiere è ufficialmente aperto!

Lo spazio che ospiterà Mug, situato in via Emilia Levante 9, è un ex magazzino delle poste che occupa ben 1750 m2 e in questo momento si trova in una fase di totale ristrutturazione rigenerazione per ospitare tutte le deliveries del progetto.

Il lavoro prevede la realizzazione, con un concept open space, di diverse aree ripartite tra piano terra e seminterrato, con ampio respiro tra i vari ambienti.

Mug è un luogo dedicato a changemakersstartup imprese innovative, per questo tutti gli spazi sono dotati di tecnologie all’avanguardia che garantiscono il comfort e l’efficienza necessari alla nascita e allo sviluppo di progetti a impatto.

L’intero piano di lavoro è realizzato in linea con i valori che sono alla base della nostra vision: SustainabilityCommitmentTrust Cooperation.

Lo spazio fisico, come l’intero progetto MUG, è concepito per favorire l’aggregazione e la contaminazione e per diventare il punto di riferimento di una community unita e open-minded.

Questo è MUG: l’hub dell’innovazione che ha l’obiettivo di generare impatto sul territorio, in ambito regionale e non.

Il nostro viaggio con MUG – Magazzini generativi è cominciato il 7 giugno, data della prima riunione del nostro Advisory Board che è composto da personalità del mondo dell’innovazionemanagersimprenditori, coordinatori di realtà non-profit, esponenti del mondo del Venture Capital e dell’Angel Investing.

Abbiamo co-progettato un modello di business e individuato delle aree tematiche di intervento per fare di MUG una best practice unica nel suo genere:

una realtà di respiro nazionale e internazionale in grado di coniugare l’ambizione di lavorare su progetti a elevate potenzialità (scale-up) e di essere la porta d’accesso a un territorio ricco e dinamico come l’Emilia Romagna, contribuendo a tutte le filiere produttive che vi operano.

Stiamo lavorando a pieni ritmi nel cantiere e nell’attività di coinvolgimento della community per rispettare i tempi serrati che ci siamo dati.

Da adesso in poi non si guarda che al futuro, nel proseguimento di questo grande viaggio chiamato MUG!

Ti potrebbe interessare anche

Al via la terza call di Battiti

Articoli

Al via la terza call di Battiti

8 Giugno 2021

Parte MUG!

Articoli

Parte MUG!

31 Maggio 2021

MUG newsletter